Google+

mercoledì 14 gennaio 2015

Da Varsavia A Milano, Passando Per Bruxelles: Inizio D'Anno Col Botto Per Un "Piccolo" Blog!



Si prospetta un inizio d'anno ricco di appuntamenti per questo blog che, il 17 gennaio prossimo compirà ben cinque anni! Sembra incredibile sia passato così tanto tempo da quel mio primo post in cui, anonimamente, dichiaravo al mondo (almeno sul web) di essere figlia di una persona affetta da un disagio mentale.

Nel frattempo, tante cose sono successe. Sono volata a Vancouver inseguendo un sogno, il sogno di poter cambiare le cose, almeno un po', per noi e le generazioni a venire, senza false illusioni ma con tanta, tanta forza di volontà e tanto coraggio, di sfidare soprattutto me stessa e i miei limiti personali. Sono iniziate le collaborazioni in Italia, con l'associazione Contatto e con la ULSS di Rovigo, al Progetto Semola e al Progetto Camille, con ramificazioni anche a livello internazionale.

Tra qualche ora questo blog sarà a Varsavia, per essere, nel suo piccolo, la voce di noi figli e delle nostre famiglie nell'ambito del Progetto Camille, un progetto europeo sperimentale che mira alla creazione di un pacchetto di training mirato per chi lavora a contatto con famiglie in cui uno o entrambi i genitori soffrono di un disturbo mentale e/o di dipendenza da alcol o sostanze.

Nel corso del meeting di Varsavia si valuterà la possibilità di trasferire il Progetto Camille anche ad altri paesi che non hanno finora preso parte al progetto. Saranno presenti esperti da Italia, Finlandia, Norvegia, Gran Bretagna, Polonia, Germania, Francia, Lituania, Grecia, Spagna e Slovenia. L'idea del gruppo di lavoro, coordinato da Synergia, è quella di estendere il Progetto anche ad altre nazioni europee. Speriamo che la cosa vada al più presto in porto e che, soprattutto, il frutto del lavoro del team possa trasformarsi in una prassi acquisita da ciascuno dei paesi coinvolti e in maniera capillare, in modo che più famiglie possibili ne possano beneficiare.

Da par mio farò il possibile per evidenziare quelle che, dal punto di vista di figli e famiglie, sono le urgenze di cui si dovrebbe tenere maggiormente conto, nella speranza, ogni giorno sempre più concreta, che si possa contare su maggiori informazioni e consapevolezza, che insieme costituiscono la base necessaria e imprescindibile per quei cambiamenti più concreti che da tanto tempo aspettiamo, sia come singoli che come paese. Ho tanta fiducia nel futuro.

Del Convegno Nazionale di Milano vi ho già accennato. Presto ve ne darò ulteriori dettagli. Tra qualche giorno, invece, vi darò notizia anche di Bruxelles e, tenetevi forti, perché è una cosa bellissima. STAY TUNED!


Pagina Facebook Del Blog - Gruppo Facebook Figli di Persone con un Disagio Mentale - Children of Mentally Ill Parents Facebook Group - Canale YouTube - Pagina Google+ - Profilo Twitter.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...